Fondazione S.S. Lazio 1900 e Roma Cares al ”UEFA festival” di piazza del Popolo per dire no alla violenza negli stadi

 

Fondazione S.S. Lazio 1900 e Roma Cares uniscono le forze per dare insieme un calcio alla violenza.

Domenica 20 giugno alle ore 16:30 al “UEFA FESTIVAL” di Piazza del Popolo, due rappresentative delle fondazioni si sfideranno in una partita 3 contro 3 indossando sulle maglie il messaggio #noviolence.

Prenderanno parte all’evento Luigi Corino, ex calciatore della S.S. Lazio, Angelo Mellone, Vice direttore di Rai 1, lo scrittore Federico Moccia e il giornalista e speaker radiofonico Guido De Angelis.

Assieme a loro saranno presenti Gabriella Bascelli, Presidente della Fondazione S.S. Lazio 1900, Antonio Buccioni, Presidente Onorario della Fondazione S.S. Lazio 1900 e Presidente della S.S. Lazio Polisportiva e Federico Eichberg, Vice Presidente della Fondazione S.S. Lazio 1900 e Vice Presidente della S.S. Lazio Polisportiva.

Parteciperanno anche Anna Nastri, Responsabile Sviluppo Progetti e Business S.S.Lazio S.p.a. e Suor Annika Fabbian, giocatrice della Seleçao Sisters Calcio – la Nazionale delle suore – affiliata alla S.S. Lazio Calcio e presieduta dal Dott. Claudio Lotito.

L’evento vuole sottolineare il messaggio d’amicizia proprio dello sport, all’insegna dei sani valori della lealtà e del rispetto, e sensibilizzare sempre più appassionati sportivi alla non violenza negli stadi.

Per questo, le due fondazioni, impegnate al servizio della città per ridurre il disagio sociale e per portare conforto ai più fragili, riqualificheranno i murales dedicati ai sostenitori biancocelesti e giallorossi deceduti -Vincenzo Paparelli, Antonio De Falchi, Gabriele Sandri – e sempre presenti nella memoria condivisa delle tifoserie e della cittadinanza romana.

L’evento di domenica è un inno alla rinascita dopo mesi difficili”,  le parole della Presidente della Fondazione S.S. Lazio 1900 Gabriella Bascelli, “ed è la dimostrazione che lo sport ha un potenziale unico nell’infondere speranza alla cittadinanza. Come Fondazione S.S. Lazio 1900 siamo onorati di poter collaborare assieme alle amiche e agli amici di Roma Cares nel diffondere un messaggio così importante come la lotta alla violenza negli stadi. Lo sport – come diceva Nelson Mandela – ha il potere di cambiare il mondo, di creare speranza e di unire le persone. E noi, uniti nel ricordo sempre attuale di Vincenzo Paparelli, Antonio De Falchi e Gabriele Sandri, e a sostegno di tutti coloro  che trovano il loro senso nell’adesione a un sentire comune, siamo pronti a “dispiegare le ali”, leali alla Città“.

Veniamo da una stagione che ha visto il Club incessantemente impegnato sul territorio”, ha commentato l’External Affairs Director dell’ AS Roma Stefano Scalera. “Siamo stati negli ospedali, nelle case famiglia, nelle scuole e nelle strade della nostra città per portare messaggi di solidarietà e gesti concreti in un periodo, quello della pandemia, che ha messo a dura prova tutti noi. L’attenzione ai valori dello sport è sempre stata una prerogativa dell’AS Roma: siamo per questo felici di poter partecipare a questo evento e di poter dare un contributo alla promozione dei principi di lealtà sportiva e al contrasto di ogni forma di violenza”.

Dai il tuo contributo
allo sviluppo dei progetti