2 giugno 1921 – 2021: nel centenario dell’elevazione ad Ente Morale, le adesioni alla Fondazione S.S. Lazio 1900 di tanti volti noti.

Oggi ricorrono i 100 anni dal giorno in cui la Società Podistica Lazio fu eretta in ente morale con Regio decreto su proposta del Ministro dell’istruzione Benedetto Croce.

In questa ricorrenza la S.S. Lazio, in tutta la sua dimensione polisportiva, ha voluto ricordare l’importanza che sport e passione si traducano in azioni concrete al servizio dei bisognosi, ed ha per questo dato vita alla Fondazione S.S. Lazio 1900.

Quella Lazio di inizio ‘900, che creò un “Asilo Lazio” per i bisognosi, in cui Grazia Deledda insegnava le lettere e Rodolfo Lanciani curava l’insegnamento della storia, che destinò il campo della Rondinella a coltura per darne i raccolti alle persone indigenti, rivivrà nella neonata Fondazione.

Rivivrà innanzitutto valorizzando il genio femminile, che tanto diede a quella Lazio del primo quarto di XX secolo: la Fondazione ha infatti come Presidente Gabriella Bascelli, atleta olimpica azzurra e campionessa d’Europa con i colori biancocelesti.

Rivivrà grazie all’adesione di tanti volti noti che hanno colto il valore insito nelle finalità della Fondazione, ovvero la promozione di stili di vita sani e sostenibili, la diffusione dei valori dello sport, l’aiuto concreto alle persone e alle comunità disagiate, la valorizzazione della cultura e della storia biancoceleste.

Un grazie va dunque a quanti hanno aderito, dimostrando generosità e spirito di servizio al Bene Comune:

Dai il tuo contributo
allo sviluppo dei progetti