11 novembre. In ricordo di Gabriele Sandri

Da 14 anni, Gabriele Sandri illumina il cielo biancoceleste e non solo. Come Fondazione S.S. Lazio 1900 ci stringiamo nel ricordo di Gabriele – assieme a tutto il popolo biancoceleste – attorno alla famiglia Sandri. Non finendo mai di ringraziarli.

Grazie a Giorgio e Daniela, per averci insegnato a intravedere l’amore più puro in un doloroso e composto silenzio: questo vale come lezione di dignità, di educazione e di trasmissione valoriale.

Grazie a Cristiano, per aver con la Fondazione Sandri onorato la memoria del fratello in tutti questi anni, attraverso azioni concrete che ricalcassero le passioni di Gabriele: dalla biblioteca popolare del calcio, al concorso per dj, al festival nazionale della cultura del calcio. Ma soprattutto grazie per il grande numero di donatori di sangue messo insieme dalla Fondazione che in questi anni ha aiutato chi è in difficoltà. Musica, passione, sangue: tanta vita, come quella che Gabriele sprigionava.

Grazie a tutti gli amici di Gabriele, dai suoi fratelli di tifo della curva Nord a tutti i tifosi e simpatizzanti laziali che in questi anni non l’hanno mai dimenticato, e che mai lo dimenticheranno.

Come Fondazione S.S. Lazio 1900 sappiamo bene che il senso di appartenenza laziale si rinnova nei momenti di difficoltà e non in quelli in cui tutto va bene. Come nelle vere famiglie. E nei nostri obiettivi c’è quello di essere Le Ali e le ali alla memoria di chi ha fatto parte dei memorabili versi di un grande poema antico e universale, quello laziale. Sarà nostro compito portare avanti gli sforzi della Fondazione Sandri, e lo faremo assieme a Cristiano e a tutti voi.

Dai il tuo contributo
allo sviluppo dei progetti